L’universalità del jazz

universal

Nonostante tutti i grandi innovatori, quali Louis Armstrong, Duke Ellington, Coleman Hawkins, Lester Young, Charlie Parker, John Coltrane fossero afro-americani, vi sono eccezioni, come quelle menzionate di Leon Bismarck Bix Beiderbecke di Davenport, nello Iowa, di origine germanica, e Django Reinhardt, un gitano belga che non parlava inglese e viveva in una roulotte nella periferia di Parigi.

Sono innovatori nonostante la loro origine non fosse afro-americana, né copiassero modelli afro-americani: la cornetta di Bix ha una chiarezza “bianca” tutta sua, mentre la chitarra di Django contiene tutte le inflessioni e coloriture della musica gitana.

È proprio a causa di quest’universalità che il jazz è più vicino ad un’arte che ad un folklore come il flamenco; che non è uno stile “locale” come il blues.

Per definizione, il jazz non è ancorato in un insieme fisso di conoscenze musicali – come, ad esempio, la musica classica – ma può incorporare facilmente materiale da altre culture musicali e non.

Per cui il jazz sta diventando una specie di lingua franca che permette la riscoperta di musiche antiche e tradizionali, come sta succedendo nella zona baltica (quasi una continuazione di quello che Bartòk fece con la cultura magiara) e anche, inaspettatamente, nell’Europa del nord, come dimostra il “nuovo” folklore norvegese di Jan Garbarek, o altrove, com’è successo per il Tango Nuevo di Astor Piazzolla di Buenos Aires.

L’universalità del jazz è fiorita specialmente dagli anni ’60 in poi, quando si è smesso di vedere il jazz come una versione corrotta del blues afro-americano e più come un linguaggio universale, grazie alla sua facoltà, maggiore che per la musica occidentale tradizionale, di incorporare in modo rispettoso gli stilemi di tutte le musiche del mondo, dal medio oriente all’India, passando dall’Europa antica, dagli aborigeni dell’Australia e l’America latina

Il concetto di “compositore” nel jazz
La tecnica strumentale nel jazz

Lascia un Commento

jazz composer
Il concetto di “compositore” nel jazz
universal
L’universalità del jazz
tecnica strumentale
La tecnica strumentale nel jazz
new orleans
Le origini del jazz ed i suoi creatori
Zingarò Jazz Club
Zingarò Jazz Club
Music Studio Associazione Musicale
Ivrea Jazz Club – Music Studio
jazz club ferrara interno
Jazz Club Ferrara